9 marzo 2013 - Luk Eri II

Vai ai contenuti

Menu principale:

9 marzo 2013

EVENTI > Programma Stagioni passate > Stagione 2012-2013

9 marzo:  "Madrid - Gades", film - testamento spirituale del grande coreografo spagnolo.

Antonio Gades, il più grande interprete del flamenco del XX secolo, non è soltanto un grande protagonista della danza (ballerino, coreografo e regista), ma il sinonimo stesso del flamenco e della tradizione classica e popolare spagnola. Un grande innovatore !
Impara da Matisse e da Mirò la spazialità, la luce e la geometria della visione; da Garcia Lorca la poesia e la tragedia del vivere ed i simboli del suo mondo: la Luna, la Morte, il Cristallo della vita dalle tante sfaccettature, la Chitarra che ne accompagna l'esistenza ed infine il Guadalquivir delle stelle.
"Antonio Gades ha rappresentato per lo spettacolo e la danza spagnola la dignità, l'eleganza e l'integrità" ha scritto Antonio Ruiz (direttore del Balletto Nazionale Spagnolo).
Il filmato  "Madrid" è opera televisiva che racconta di una città e di un grande artista: è il suo testamento spirituale, il racconto dei dolori e delle gioie di una vita fortunata artisticamente e difficile a livello esistenziale .

La proiezione è stata introdotta dal regista, Vittorio Nevano, che ha dato alcuni dettagli sull'idea e la realizzazione del film. Alla fine della proiezione l'intervento di Isabel Moranza Merino, profonda conoscitrice della cultura spagnola che ha dato la sua visione di figlia dell'Andalusia sul flamenco e sulla concezione della vita del popolo andaluso.
Hanno concluso il dibattito il direttore della fotografia, Carlo Bellero, e Vittorio Nevano con altre "chicche" su Antonio Gades, le riprese e l'esperienza vissuta.

Locandina

- - o o O o o - -

 
Torna ai contenuti | Torna al menu